Consorzio Tutela e Promozione dei Vini Reggiani D.O.P.

EN - IT
La vera musica e' tra le note.

W. A. Mozart
LA QUADRATURA DEL CERCHIO: tante varietà di uva, un solo lambrusco D.O.P.
Nel loro rivoluzionario fermentare i reggiani hanno prodotto un’idea rotonda, circolare, armonica. Il disciplinare di produzione elaborato dal Consorzio per la Tutela dei Vini “Reggiano” e “Colli di Scandiano e di Canossa” stabilisce che nella composizione del “Reggiano Lambrusco” possano essere presenti più varietà di uva, appartenenti comunque alla grande famiglia dei Lambruschi.

Quindi ogni produttore può, restando all’interno della cornice varietale, comporre il proprio quadro; distribuendo pennellate di profumi e colori, dare forma e carattere al vino che ha in mente. Come un musicista jazz, ha la libertà di improvvisare secondo il suo talento, creando variazioni su un tema musicale che attraverso la tradizione è diventato un classico.

UN QUADRO ANTICO IN UNA CORNICE MODERNA: il paesaggio del lambrusco reggiano e la tecnologia in cantina.
Mentre visiti la tenuta di un viticoltore reggiano, ti puoi imbattere ancora in vecchissimi filari di vigna, evidentemente tramandati da una generazione all’altra, in cui si alternano piante di molte varietà di Lambrusco, che sono il risultato della passione e della vivacità dell’agronomia emiliana: Lambrusco Salamino, Lambrusco Maestri, Lambrusco Oliva, Lambrusco Sorbara, Lambrusco Marani, Lambrusco Grasparossa, Lambrusco Montericco. Un tempo quella porzione di vigneto era riservata alla produzione del vino di casa, quello destinato al consumo quotidiano nell’ambito famigliare, o da mettere sulla tavola apparecchiata dei giorni di festa, per berlo con i parenti e gli amici. Viene spontaneo immaginare che la storia del Reggiano Lambrusco cominci da lì. Nelle modernissime cantine dei produttori di oggi, l’idea che guida le scelte degli enologi deriva dalla visione di quel vigneto famigliare, espressione di un modo di fare e di sentire aperto, in cui predominava la convinzione che il meglio si ottiene con il contributo di molti.

Disciplinare di produzione dei vini D.O.C. “REGGIANO”